News & Eventi

ISTITUZIONE DEL FONDO EMERGENZIALE PER LE FILIERE IN CRISI

15/09/2020

Si segnala che è stato pubblicato nella GU n. 215 del 29/08/2020 il decreto che istituisce il Fondo emergenziale per le filiere in crisi. Di seguito si riporta un riepilogo dei criteri ed entità del contributo suddetto.

SOGGETTI BENEFICIARI
- l'impresa agricola di allevamento di ovicaprini, vitelli, suini e conigli, nati allevati e macellati in Italia, che rispetti le condizioni di cui al presente decreto;
- l'impresa, anche in forma di cooperativa, di macellazione e/o trasformazione di carni di vitello o di suino, nati allevati e macellati in Italia, che attivi forme di ammasso privato ai sensi del presente decreto.
- l'impresa di trasformazione del latte bufalino che abbia acquistato, congelato e utilizzato per la produzione latte di bufala.

RISORSE DISPONIBILI
Le risorse ammontano a 90 milioni di euro, di cui 30 per la filiera suinicola e 20 per la filiera delle carni di vitello.

CRITERI E ENTITA’ DELL’AIUTO
Le risorse del fondo, di cui al presente decreto, sono destinate alla concessione di contributi nei limiti fissati dal «Quadro temporaneo».

1- Alle imprese agricole di allevamento di suini e' concesso un aiuto fino a 20 euro per ogni capo di suino macellato nel periodo dal 1° maggio al 30 giugno 2020 (nei limiti di spesa di 23 milioni di euro) e fino a 18 euro per ogni scrofa allevata nel periodo dal 1° gennaio al 30 giugno 2020 (nei limiti di spesa di 7 milioni di euro).

2- Alle imprese agricole di allevamento di conigli e' concesso un aiuto fino a 1 euro per ogni capo macellato nel periodo dal 1° aprile al 30 giugno 2020.

3 - Alle imprese agricole di allevamento di caprini e' concesso un aiuto fino a 6 euro per ogni capo di capretto macellato nel periodo dal 1° gennaio al 30 giugno 2020.

4 - Alle imprese agricole di allevamento di ovicaprini e' concesso un aiuto fino a 3 euro per ogni pecora e/o capra allevata nel periodo dal 1° maggio al 30 giugno 2020.

5 - Alle imprese agricole di allevamento di vitelli da carne e' concesso un aiuto fino a 110 euro per ogni capo di eta' inferiore agli 8 mesi macellato nel periodo dal 1° marzo al 30 giugno 2020.

In caso di rapporto di soccida gli aiuti sono concessi per il 25% al soccidario e per il 75% al soccidante.

PROCEDURA DI RICHIESTA DELL’AIUTO
Entro il termine di venti giorni, dall'entrata in vigore del presente decreto, AGEA definirà le modalità da seguire per la presentazione delle richieste di contributo.

TITOLO II AMMASSO PRIVATO
Le modalità e le condizioni per accedere all’ammasso privato di carni di vitello e/o di prosciutti di suino DOP sono ricomprese dalle disposizioni di legge dall’art 8 all’art 14.

Immagine

Condividi